1959 – il gelato, i gelatieri e i produttori si mettono in mostra a Longarone

Un grande evento per i gelatieri artigianali

Il 26 gennaio 1959 l’assemblea del Consorzio Longaronese-Zoldano, presieduta dal sindaco di Longarone Giuseppe De Vecchi – aderivano i Comuni di Castellavazzo, Soverzene, Forno di Zoldo, Zoldo Alto e Zoppè di Cadore – deliberò di rendere ufficiale la Fiera Internazionale del Gelato e incaricò il Comune di Longarone di organizzarla con cadenza annuale. La sede di Longarone fu scelta per la sua collocazione baricentrica rispetto alle vallate che annoveravano il maggior numero di gelatieri e facilmente accessibile anche nella stagione invernale. Fu quello il primo atto di un percorso che avrebbe segnato la storia della moderna gelateria. Alla prima edizione della Mostra Internazionale del Gelato (MIG 6-13 dicembre 1959) parteciparono 18 aziende nazionali ed estere tra le più rappresentative dell’epoca.

 

Una vetrina per gelatieri e produttori della filiera

Fin dalla prima edizione la Fiera di Longarone riscosse un rilevante successo di pubblico. All’epoca i gelatieri Zoldani, Cadorini e friulani emigrati nel nord Europa solevano svernare nei loro paesi d’origine, incontrarsi, ritrovarsi. Il legame era fortissimo: molti di loro, infatti, avevano lasciato “pezzi” di famiglia in Italia. Inoltre, trovare una comoda vetrina di novità proposte dalle aziende italiane rappresentava per i gelatieri una grande opportunità. Grazie agli incontri e ai convegni organizzati dalla Fiera di Longarone con il Comitato Difesa e Diffusione del Gelato Artigianale anche i gelatieri italiani che operavano in Germania, nel 1969 fondarono a Colonia la loro associazione di categoria: l’Uniteis.